Il Taekwondo (dal coreano tae "colpire col piede, kwon "pugno" e do "arte") è praticato sin dal I secolo a.C. come arte marziale. Esso si è affermato come disciplina sportiva di combattimento nella seconda metà del XX secolo, distinguendosi dagli altri sport marziali per efficacia, dinamismo e spettacolarità delle sue tecniche di gamba (calci circolari e in volo, calci multipli). Il Taekwondo è stato ammesso come sport dimostrativo ai Giochi olimpici di Seoul 1988 e di Barcellona 1992, per poi essere inserito come sport olimpico ufficiale dalle Olimpiadi di Sidney 2000.