di Diana Salvi e Silvia Di Scala

Il contributo espone il progetto “Educazione al senso del limite” realizzato in un liceo romano e focalizzato sul concetto di “regola”. Regole e autonomia potrebbero sembrare in contrasto fra loro, in realtà costituiscono un paradosso interessante. Lo sport offre opportunità per cimentarsi in un contesto di apprendimento strutturato e protetto, accompagnando così l’adolescente nelle difficoltà, aiutandolo ad acquisire maggiore sicurezza. Le Scienze motorie rappresentano, inoltre, un ambito privilegiato per un discorso sulle regole; poiché esse costituiscono la base essenziale per la sua stessa esistenza.